Modificare la data di un file in linux

Se per qualche motivo si ha necessità di modificare la data di un file, un metodo comodo da terminale è usare il comando touch con l’opzione –date.
Ad esempio:

touch --date='2006-12-03 12:30:45' nomefile

modifica la data del file chiamato nomefile al 3 dicembre 2006, ore 12:30:45. Come dice il manuale di touch, la stringa che definisce l’opzione –date può essere scritta in modo abbastanza libero, ad esempio “Sun, 29 Feb 2004 16:21:42 -0800” o “2004-02-29 16:21:42” o addirittura “next Thursday”. L’ultima l’ho provata, funziona veramente! Solo in inglese però.

Copiare files conservando le date

Se si usa il comando cp per copiare files e directories, bisogna stare attenti che i files copiati avranno la data di creazione, cioè del momento della copia, e non del file copiato. Se si vuole replicare esattamente i files copiati, ad esempio se si stanno trasferendo i propri documenti su un hard disk esterno a scopo di backup, bisogna usare l’opzione -a, che conserva tutti gli attributi dei files, compresa la data. Ad esempio:

cp -aR /home/nomeutente/Documenti /media/hdesterno/Backup

In questo modo si copia tutta la directory Documenti e le sue sottodirectories (R sta per recursive) nella directory Backup dell’hard disk esterno montato in /media/hdesterno.